casino con bonus immediato senza deposito
betflag
william hill
unibet
bwin sport
betfair
better lottomatica

Ibrahimovic ospite del festival di Sanremo: quanto inciderà per il Milan?

Gli ultimi risultati – tutt’altro che positivi – hanno notevolmente inciso sull’umore in casa Milan.
La sconfitta senza appello nel derby, arrivata immediatamente dopo il pareggio poco convincente nei sedicesimi d’andata di Europa League contro la Stella Rossa, potrebbe aver definitivamente ridimensionato le ambizioni stagionali del club rossonero.

Se è vero che nessuno, ad inizio stagione, avrebbe pronosticato un Milan campione d’inverno e sempre al comando della classifica per tutto il girone d’andata, è vero anche che l’ambiente meneghino stava cominciando concretamente a pensare allo Scudetto come ad un obiettivo raggiungibile. Certo non tutto è ancora perduto, ma la sensazione è che le cose non stiano girando per il verso giusto a Milanello, come dimostrano anche le nostre schedine pronte.

A questa recente carenza di risultati si aggiungerà, la prossima settimana, un’altra questione piuttosto spinosa: Zlatan Ibrahimovic, motore immobile di questa squadra, dovrà presenziare come ospite fisso al Festival di Sanremo. Una decisione – quella di partecipare come ospite alla celebre kermesse musicale – presa ovviamente quando non aveva ancora rinnovato il suo contratto con il club rossonero, e che nessuno poteva immaginare che avrebbe mai potuto incidere sull’attività agonistica del fenomeno svedese.

Il centravanti classe 1981 vivrà dunque 10 giorni piuttosto particolari: giovedì 25 sarà regolarmente a disposizione di Stefano Pioli per il ritorno dei sedicesimi di Europa League (probabile un suo utilizzo a gara in corso, qualora ce ne fosse bisogno), così come domenica sera nel big match dell’Olimpico contro la Roma. Lunedì giornata classica di allenamenti a Milanello, mentre martedì inizierà l’esperienza sanremese: Ibra partirà alla volta della Liguria martedì, presenziando per tutta la giornata ad eventi sino all’apparizione nella prima serata del Festival. Mercoledì – in virtù del turno infrasettimanale di Serie A – eccolo tornare a disposizione del Milan per il match contro l’Udinese, in programma a San Siro alle 20.45; giovedì ultima giornata di lavoro con i compagni a Milanello, prima della seconda ed ultima tornata di presenze al Festival.

Ibrahimovic si concederà una due giorni intensissima in Liguria, alternando sedute di lavoro personalizzato alle apparizioni nelle serate conclusive del Festival; il tutto senza dimenticare l’appuntamento del Milan in casa del Verona, domenica 7 marzo alle ore 15.
Un vero e proprio tour de force quello che lo svedese vivrà nei prossimi giorni, con la speranza – per il club rossonero – che il fisico non faccia brutti scherzi. Non pochi hanno storto il naso al solo pensiero che un atleta, pur straordinario e maniacale, sarà costretto a sostenere all’alba delle 40 primavere; per di più in un momento cruciale della stagione, con ottavi di Europa League da conquistare e la voglia di tornare alla caccia della vetta della Serie A.

Dal proprio canto Ibra ha dalla sua una professionalità che lo precede e che, difficilmente, gli impedirà di svolgere al meglio questo – inedito – doppio ruolo da showman dentro e fuori il campo di gioco.

Torna su