betflag
william hill
unibet
bwin sport
betfair
better lottomatica

Il Milan non è finito: riaperta la caccia alla capolista Inter

Non conosce sosta la Serie A ai tempi del Covid: in questi giorni si tornerà in campo per disputare la 25° giornata di Serie A, in un turno infrasettimanale che non dovrebbe rappresentare un problema per le prime della classe, come dimostrano anche le quote match point di Sisal.

In casa Milan questo è palese, considerato che a San Siro arriverà un Udinese sicuramente in salute ma non certamente obbligato a fare punti; gli uomini di Luca Gotti vengono dall’importantissimo successo casalingo contro la Fiorentina, e occupano in pianta stabile le zone nobili della parte destra della classifica.

Per di più è probabile che i friulani possano decidere di adottare un ragionato turnover in questo turno infrasettimanale, lasciando a riposo qualche titolare in vista del – certamente più abbordabile – match di sabato 6 marzo contro il Sassuolo.

Attenzione però a dare per fatta la vittoria casalinga degli uomini di mister Pioli, considerando che anche questa settimana l’ex tecnico di Lazio ed Inter dovrà far fronte ad una serie notevole di indisponibili. Ai lungodegenti Bennacer e Mandzukic – per i quali è attualmente previsto il rientro in gruppo settimana prossima – si sono difatti aggiunti gli stop forzati di due uomini chiave: Calhanoglu ed Ibrahimovic non figurano nella lista dei convocati per questa 25esima giornata, e verosimilmente saranno out anche per la sfida del Bentegodi di Verona in programma il prossimo weekend.

Nessun dramma comunque a Milanello: “Anche senza Ibra e Calha abbiamo giocatori che possono determinare la partita, ne ho tantissimi che possono trovare la giocata vincente”. Così Stefano Pioli ha voluto caricare l’ambiente a 24 ore dal match contro l’Udinese, forte di un gruppo che – eccezion fatta per il blackout di fine febbraio – gli ha sempre dato risposte positive in questa complicata annata.

Tre i ballottaggi che accompagnano questa vigilia: davanti all’intoccabile Donnarumma agirà sicuramente Theo Hernandez sulla sinistra, al centro ballottaggio Kjaer-Tomori (Romagnoli dovrebbe rientrare dal primo minuto) mentre pronto un turno di riposo per Calabria in luogo di Dalot (favorito anche sul giovane Kalulu).

Mediana obbligata composta da Kessié – stakanovista – e Tonali, apparso in crescita rispetto alle prime apparizioni; sulla trequarti agirà Brahim Diaz, a destra recupera Rebic (uscito domenica sera per infortunio) mentre a sinistra è corsa a due tra Castillejo e Saelemaekers: favorito lo spagnolo, ma il belga intriga Pioli. Il centravanti sarà, giocoforza, Rafael Leao: con Ibrahimovic e Mandzukic out toccherà al portoghese guidare il Milan verso quella che sarebbe la seconda vittoria di fila.

Una vittoria che permetterebbe ai rossoneri di avvicinarsi, pur temporaneamente, ai cugini neroazzurri attualmente primi in classifica: 4 i punti che in questo momento dividono le due milanesi in classifica, pronte a battagliare sino all’ultima giornata per contendersi lo scudetto.

Torna su