betflag
william hill
unibet
bwin sport
betfair
better lottomatica

Juventus o Inter, chi volerà in finale di Coppa Italia? Quote e probabili formazioni

La Coppa Italia non ammette pause: 7 giorni dopo la semifinale di andata, è già tempo per Juventus ed Inter di tornare in campo per decretare la prima finalista della competizione.

Si ripartirà dal 2-1 dell’andata in favore dei bianconeri – arrivato grazie alla doppietta del solito Cristiano Ronaldo – che inevitabilmente indirizza il discorso qualificazione a favore dei campioni d’Italia in carica. Agli uomini guidati da Andrea Pirlo basterà difatti non perdere questa sera per superare il turno di Coppa, oppure perdere con il punteggio di 1-0 in favore dei neroazzurri.

D’altro canto ai calciatori agli ordini di Antonio Conte servirà un’impresa, in quanto per il passaggio del turno sarà indispensabile vincere segnando almeno 3 reti, oppure segnandone due senza subirne neanche una. La gara si preannuncia particolarmente equilibrata, come certificato anche dalle quote dei principali bookmakers.

La favorita nei 90’ minuti – pur di pochissimi punti percentuale – è la Inter, data vincente al netto di eventuali supplementari con una quota che oscilla tra il 2.45 di Snai ed il 2.50 del palinsesto calcio Eurobet. Leggermente sfavorita la Juve: l’1 dei bianconeri paga fino a 2.90 volte l’importo puntato, mentre il pareggio al termine dei due tempi di gioco è quotato a circa 3.40.

Non c’è storia invece su chi, almeno dai pronostici, è favorita per l’approdo in finale: i padroni di casa sono strafavoriti – quota che varia tra l’1.20 e l’1.30 – mentre la compagine meneghina non gode della fiducia dei bookmakers (passaggio quotato oltre 4.20).

Non dovrebbero esserci sorprese sui 22 che scenderanno in campo allo Juventus Stadium questa sera: i padroni di casa si affideranno all’esperienza di capitan Buffon tra i pali, con Demiral e De Ligt pronti a sorvegliarlo dopo la panchina nel match di sabato pomeriggio in campionato. Centrocampo praticamente obbligato – Arthur sarà out per qualche linea di febbre – con Rabiot e Bentancur centrali e McKennie e Chiesa (in netto vantaggio su Bernardeschi) ad agire sulle fasce. Davanti spazio a Kulusevski – come anticipato da Andrea Pirlo in conferenza stampa – e l’inossidabile Cristiano Ronaldo, bramoso di bissare la doppietta di 7 giorni fa.

Solo due ballottaggi anche per Antonio Conte, intenzionato a schierare l’11 migliore possibile – al netto della squalifica di Vidal – per tentare l’impresa. Davanti ad Handanovic ci sarà la difesa titolare (Skriniar – De Vrij – Bastoni), a destra agirà l’imprendibile Hakimi mentre a sinistra è corsa a due tra Young (favorito) e Darmian. Al fianco di Brozovic e Barella dovrebbe toccare a Christian Eriksen, in vantaggio rispetto a Gagliardini, mentre davanti toccherà come sempre a Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

Fischio d’inizio fissato per le 20.45: che vinca il migliore.

Torna su