I nostri partner

Scommesseseriea.eu è un sito di informazioni per il consumatore

planetwin365
unibet
betflag
william hill
bwin sport
betfair
better lottomatica
goldbet
marathonbet
netbet scommesse
888 sport

Quote antepost Serie A Tim 2020/2021: Juventus o Inter?

Questo anomalo 2020, tra pausa primaverile e ripresa estiva, resterà impresso negli annali calcistici e non solo. L’unica certezza ad oggi è la ripartenza ormai imminente della stagione, purtroppo ancora a stadi chiusi.

Negli ultimi due anni, la Serie A, sembra aver riacquistato in spettacolarità grazie ad una media gol per incontro, piuttosto alta. Basti pensare che più del 50% degli incontri disputati, ha visto il realizzarsi di almeno 3 reti.

Vediamo quindi cosa ne pensano i migliori siti scommesse sulla Serie A e quali sono le quote antepost scudetto.

Juventus a 1,95

I bianconeri sono i dominatori delle ultime 9 edizioni, pertanto stazionano in vetta ai pronostici di vittoria finale, come dimostra anche la quota dei bookmaker. Pur non convincendo pienamente, la squadra del neo allenatore Andrea Pirlo, ha base solida e qualità indiscutibili. Le partenze di Pjanic e Matuidi, prontamente rimpiazzate, non sembrano poter lasciare spiacevoli conseguenze.

In avanti l’arrivo del jolly svedese Kulusevski, sarà fondamentale per il modulo “doppio” dell’allenatore bresciano. Nei prossimi giorni sapremo chi fra Dzeko e Suarez vestirà la casacca bianconera ,con il giallorosso che ad oggi sembra leggermente favorito sul Pistolero.

Inter a 2,60

In casa nero-azzurra hanno prevalso buon senso e ragione, sarebbe stato infatti deleterio gettare alle ortiche una stagione comunque molto positiva, esonerando Antonio Conte. La squadra dimostra di aver margini di miglioramento a livello generale, inoltre potrà avvalersi di ottimi inserimenti come Hakimi e Kolarov, ai quali andrebbe aggiunto Arturo Vidal.

Ruolo importante nella corsa scudetto, verrà rivestito, a mio parere, anche dalla gestione delle qualità di Eriksen. Il danese ha il talento per amministrare ed impostare il fulcro del gioco dell’Inter, illuminandolo con pragmatici colpi di classe. Sarebbe un peccato lasciarlo partire, senza prima aver fatto il possibile per inserirlo a pieno titolo nel progetto Inter.

Atalanta a 15

I ragazzi di Gasperini ormai non sono più una meteora del calcio che conta, ma una certezza di questi ultimi anni. La Dea ha fatto quel salto di qualità, tanto agognato quanto insperato, anche in ambito continentale ed ora sembra pronta ai grandi traguardi. Aver trattenuto molti dei gioielli di casa, eccezion fatta per Kulusevski, affiancando loro giocatori di estremo talento come Miranchuk e Romero, la dice lunga sulla voglia di confermarsi e migliorarsi degli Orobici.

Il tecnico piemontese ripone grandi speranze sulla possibilità di recupero e rinascita di Josip Ilicic, tutt’ora impegnato in una lotta serrata contro il male oscuro.

Napoli a 15

A pari quota si attesta il Napoli di Gennaro Gattuso, forte della conquista della passata Coppa Italia e di un acquisto importante come quello del giovane nigeriano Osimhen. Sul piede di partenza sembra essere Koulibaly: se così fosse, la squadra partenopea si troverebbe a dover fronteggiare un vuoto difensivo quasi impossibile da colmare, nonostante l’arrivo del centrale Rrahmani.

Trattativa in corso per Veretout della Roma. Il mercato su ambedue i fronti, è tutt’altro che concluso, pertanto la situazione dovrebbe evolversi nei prossimi giorni.

Milan a 20

I rossoneri stanno allestendo una squadra molto interessante, infatti gli arrivi di Tonali e Diaz rendono la mediana milanista tra le migliori in circolazione. Aver giustamente confermato un leader come Ibrahimovic, darà modo al gruppo di cementarsi ulteriormente, permettendo ai giovani in rosa di migliorare sotto il profilo psicologico e tecnico, al fianco di un campione indiscusso.

Il mercato non sembra ancora chiuso e Chiesa sembra essere il profilo più adatto per puntare alle zone alte della classifica. Pioli potrà finalmente dimostrare di non essere un “semplice” traghettatore, ma un vero e proprio allenatore da grande club.

Lazio a 20

La compagine guidata da mister Inzaghi, prima della pausa imposta dal Corona virus, aveva regalato risultati straordinari ed ottimo calcio. Alla ripresa, le lacune dovute ad un organico striminzito, ne hanno dissolto le chance scudetto, fino ad allora piuttosto elevate. Il mercato in entrata ha visto finalmente alcuni degli acquisti tanto desiderati dal tecnico piacentino, a partire dal mancino Mohamed Fares, ex Spal.

Ufficializzato inoltre l’arrivo dell’attaccante kosovaro, Muriqi, di cui si parla un gran bene non solo in Turchia, paese dal quale arriva. Per il momento appare in stallo la trattativa che riguarda il giovane talento difensivo del Verona, Kumbulla.

Roma a 50

Il cambio ai vertici della società giallo-rossa non ha ancora dato spinta al mercato, infatti ad oggi l’unico volto nuovo è quello dello spagnolo Pedro, operato da poco a causa di una spalla lussata.

Sono ore cruciali per la nascita della “nuova” Roma, la quale farà sicuramente a meno di Florenzi, ceduto in prestito gratuito al Paris-Saint Germain e Kolarov, già nero-azzurro. Il grave infortunio di cui è stato vittima Zaniolo, complicherà di certo i piani di Fonseca, nonostante una rosa dall’alto tasso tecnico.

Fiorentina a 250

Appaiono ovviamente scarsissime le probabilità di un trionfo viola in questo campionato, come si può notare dalla quota davvero molto alta proposta da Snai. I Viola stanno lavorando molto bene sul mercato, grazie ad arrivi di valore come quelli di Jack Bonaventura e del centrocampista marocchino Sofyan Amrabat.

Il reparto offensivo consta di 5 elementi, tra i quali il promettente ivoriano Kouamè e, fermo restando la permanenza di Chiesa, appare competitivo. Sulla fascia sinistra da registrare il ritorno del figliol prodigo, Cristiano Biraghi, elemento sul quale Iachini punta molto.

Torna su