I nostri partner

planetwin365
unibet
betflag
william hill
bwin sport
betfair
better lottomatica
goldbet
marathonbet
netbet scommesse
888 sport

Squadre Serie A

Dopo una stagione molto particolare, costellata dall’emergenza Coronavirus e una brevissima pausa vacanze per i calciatori, ricomincia la Serie A con l’attesissima edizione 2020-21.

Come giocherebbero oggi le squadre di Serie A

Juventus

juventus

Con 9 scudetti consecutivi nelle ultime stagioni, la “Vecchia Signora” è ancora la squadra da battere, anche se bisogna render merito a Inter e Napoli di essersi rinforzate quanto basta per contrastare l’indiscusso dominio dei bianconeri. Difficile però aver la meglio su una squadra che può contare praticamente due formazioni di altissimo livello, entrambe ricche di campioni da ogni parte del mondo.

Ad oggi la Juventus scenderebbe in campo con questa formazione (modulo 4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Arthur, Rabiot; Kulusevski, Dybala, C. Ronaldo. All. Andrea Pirlo

Lazio

lazio

Partita un po’ con il freno a mano tirato, la Lazio allenata da Simone Inzaghi ha infilato una serie lunghissima di risultati positivi che han permesso di chiudere al terzo posto alla pari con l’Atalanta. Poco convincente in Europa League, ma fortissima in campionato: è questa la Lazio che ha quasi raggiunto la capolista Juve nel periodo pre-Covid.

Ad oggi la Lazio giocherebbe con questa formazione (modulo 3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Immobile, Correa. All. Simone Inzaghi

Inter

inter

Percorso inverso invece quello dell’Inter di Conte, partita subito forte e prima in classifica fino alla 16esima giornata, prima di iniziare un calo fisiologico che ogni anno si ripropone al giro di boa del campionato. Ciò nonostante, i nerazzurri hanno chiuso al secondo posto con un solo punto in meno della Juve.

Ad oggi i nerazzurri scenderebbero in campo con questa formazione (modulo 3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi, Young; Lukaku, Lautaro. All. Antonio Conte

Atalanta

atalanta

L’Atalanta di Gasperini è forse la squadra che sta mostrando il gioco migliore negli ultimi tempi, sempre aggressiva e altamente prolifica come dimostrano 98 gol segnati in 38 partite (oltre 2.5 di media!) e tre giocatori sopra i 10 gol (Ilicic, Zapata e Muriel). La Dea si è pure meritatamente guadagnata per la prima volta nella sua storia, i quarti di finale di Champions League.

Ad oggi, la Dea schiererebbe questi giocatori (modulo 3-4-2-1): Sportiello, Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez; Zapata. All. Giampiero Gasperini

Roma

roma

La Roma di Fonseca alterna ottime partite a prestazioni mediocri che hanno complicato non poco anche il cammino in Europa League. Ciò nonostante i giallorossi hanno ottenuto il pass per l’Europa League.

Ad oggi la Roma giocherebbe così (modulo 4-2-3-1): PPau Lopez; Ibanez, Cristante, Mancini; Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko. All. Paulo Fonseca

Napoli

napoli

Stagione di transizione per i partenopei che sono passati dalla crisi con Ancelotti, al recupero parziale con Gattuso. Nonostante le prestazioni altalenanti in campionato, il Napoli è risalito da metà classifica fino alla settima posizione e si è guadagnato un posto in Europa League con la vittoria della Coppa Italia.

Ad oggi giocherebbe così (modulo 4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. All. Gennaro Gattuso

Milan

milan

Il ritorno del mito Zlatan Ibrahimovic avrebbe dovuto significare un rientro tra le top per il Milan, ma la metamorfosi è stata solo parziale. A tratti si è visto bel gioco, mentre in altri la squadra di Pioli non è riuscita a restare in partita, perdendo punti importanti ai fini della classifica. Nonostante questo, i rossoneri hanno raggiunto l’obiettivo Europa League.

Ad oggi il Milan giocherebbe così (modulo 4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Tonali; Castillejo, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Stefano Pioli.

Verona

verona

Ottima stagione per gli uomini di Juric, che sono sempre stati a ridosso della Zona Europa League perdendo qualche punto solamente negli ultimi match. In ogni caso si tratta di una delle sorprese più belle di questa stagione di Serie A: una squadra che ha mostrato molto spesso tratti di bel gioco.

Oggi i giallo-blu scenderebbero in campo così (modulo 3-4-2-1): Silvestri; Cetin, Gunter, Kumbulla; Faraoni, Veloso, Tameze, Dimarco; Zaccagni, Lazovic; Di Carmine. All. Ivan Juric.

Parma

parma

Squadra che alterna importanti vittorie a prestazioni negative che ha chiuso la passata stagione a metà classifica, nella zona tranquilla non troppo lontana dall’Europa League. Il Parma sembra sempre mancare l’appuntamento con i team più forti, mentre in genere ha la meglio su tutte le squadre di bassa classifica.

Ad oggi la squadra designata sarebbe questa (modulo 4-3-3): Sepe; Laurini, B. Alves, Iacoponi, Gagliolo; Kurtic, Hernani, Grassi; Kucka; Gervinho, Cornelius. All. Roberto D’Aversa.

Bologna

bologna

Considerando le tristi stagioni precedenti, non si può che essere contenti per questo Bologna che ha sempre fatto vedere belle cose quest’anno (una su tutte: vittoria all’Olimpico sulla Roma). Trascinata da Barrow, Orsolini e Palacio i rossoblu hanno chiuso il campionato non così lontani dalla zona Europa League.

Ecco gli undici titolari rossoblu (modulo 4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Svanberg, Dominguez; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. All. Sinisa Mihajlovic

Sassuolo

sassuolo

Partito un po’ in sordina, il Sassuolo ha conquistato sicurezza strada facendo e negli ultimi match ha infilato una serie di vittorie importanti contro le squadre di bassa classifica (ma anche un 4-2 alla Roma) grazie ai preziosi gol di Ciccio Caputo e Jeremie Boga.

Questa la formazione dei nero-verdi ad oggi (modulo 4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo. All. Roberto De Zerbi

Cagliari

cagliari

Ottimo inizio di campionato per la formazione sarda che però si è persa poi per strada passando dalla Zona Europa League a un metà classifica tranquillo ma non troppo. Pesano i 3 soli punti conquistati nelle ultime 10 partite. Vedremo cosa saprà fare il nuovo allenatore.

Ad oggi il Cagliari giocherebbe così (modulo 4-3-3): Cragno; Faragò, Ceppitelli, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil, Simeone, Joao Pedro. All. Eusebio Di Francesco

Fiorentina

fiorentina

Nonostante la presenza di ottimi giocatori quali Chiesa, Vlahovic, Castrovilli, i viola hanno vissuto una delle peggiori stagioni degli ultimi anni. Stabilmente nella seconda metà della classifica a pochi punti dalla zona retrocessione, la Fiorentina ha bisogno di un deciso cambio di rotta.

Ad oggi la Viola giocherebbe così (modulo 3-4-3): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Castrovilli, Amrabat, Biraghi; Chiesa, Kouamé, Ribery. All. Giuseppe Iachini

Udinese

udinese calcio

Campionato altalenante anche per l’Udinese, che ha conquistato la salvezza matematica solamente a poche giornate dalla fine del campionato. La squadra dovrà per forza ripartire dalle risorse decisive di questa stagione, ovvero De Paul, Lasagna e Okaka.

Ad oggi l’Udinese giocherebbe con questo undici (modulo 3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Larsen, Wallace, Jajalo, De Paul, Zeegelaar; Lasagna, Okaka. All. Luca Gotti

Sampdoria

sampdoria

Poco da salvare della scorsa stagione dei blucerchiati, a memoria la peggiore da quattro anni a questa parte. Ancora una volta va lodato Fabio Quagliarella, al quale si aggiunge Gabbiadini e pochi altri, forse Yoshida, vera sorpresa al centro della difesa.

Ad oggi i blucerchiati scenderebbero in campo così (modulo 4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Depaoli, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Quagliarella, Gabbiadini. All. Claudio Ranieri

Torino

torino

Stagione disastrosa anche per i granata, partiti con ben altre ambizioni grazie al settimo posto dell’anno precedente. Il Torino ha  chiuso al sedicesimo posto con la peggior prestazione in A da 8 anni a questa parte. Unica stella che brilla ancora da questa parte del Po, Andrea Belotti, assieme a pochi altri, diciamo Izzo, Verdi e Bremer.

Ad oggi i granata scenderebbero in campo con questo undici (modulo 4-3-1-2):  Sirigu; Vojvoda, Bremer, Nkoulou, Rodriguez; Meité, Lukic, Linetty; Verdi; Belotti, Zaza. All. Marco Giampaolo

Genoa

Genoa

Ancora male anche il Genoa, che bissa il pessimo risultato dell’anno scorso, chiudendo al 17° posto e salvandosi in extremis dalla Serie B. Se dobbiamo salvare qualcuno dei rossoblu, la scelta va sicuramente su Sanabria, Criscito, Perin e Masiello.

Ad oggi il Genoa giocherebbe così (modulo 4-3-1-2): Perin; Biraschi, Masiello, Zapata, Criscito; Sturaro, Schone, Lerager; Cassata; Pinamonti, Favilli. All. Rolando Maran

Benevento

benevento

Una sola trionfale stagione tra i cadetti per tornare subito nella massima serie. È questo il merito indiscusso di Filippo Inzaghi, che ha raggiunto la promozione con diverse giornate d’anticipo e ha chiuso dominando il campionato con ben 86 punti. Sugli scudi salgono anche Iemmello, Sau e Viola.

Questa la formazione attuale del Benevento (modulo 4-3-3): Montipò; Maggio, Glik, Caldirola, Letizia; Ionita, Viola, Hetemaj; R. Insigne, Lapadula, Caprari. All. Filippo Inzaghi

Crotone

crotone

Percorso simile ma con 18 punti in meno, per il Crotone, che torna subito in Serie A trascinato dal bomber Simy. Ottima stagione per la squadra calabrese che mira a restare a lungo nella massima divisione.

Ad oggi il Crotone scenderebbe in campo così (modulo 3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Molina, Benali, Vulic, Zanellato, Mazzotta; Messias, Simy. All. Giovanni Stroppa

Spezia

spezia

Grande impresa dello Spezia, che per la prima volta nella sua storia arriva in Serie A dopo una lottata doppia finale playoff contro il Frosinone. La squadra allenata da Italiano, arrivata terza in campionato, si è guadagnata la massima serie lottando a denti stretti.

Questa la formazione della neopromossa ad oggi (modulo 4-3-3): Krapikas; Sala, Erlic, Terzi, Ramos; Maggiore, M. Ricci, Bartolomei; Mastinu, Galabinov, Gyasi. All. Vincenzo Italiano

Torna su